Paio Di Scarpe Antinfortunistiche Da Donna Cra Schiavio S1 P Src Taglia 37 Kaki

B01GRYNAWW
Paio Di Scarpe Antinfortunistiche Da Donna Cra Schiavio S1 P Src Taglia 37 Kaki
  • Donne
  • norma: e iso 20345: 2011
  • suola: poliuretano bi-densité

E’ ripreso con violenza questa mattina l’incendio divampato tra Bargagli e le frazioni di Cisiano e di Viganego . Le fiamme, che sono fortunatamente lontane dalle case, stanno interessando un fronte di circa 200 metri e l’opera di spegnimento ha richiesto l’intervento del Canadair , che dall’alba sta facendo la spola tra Recco, dove riempie i serbatoi, e il paese dell’entroterra genovese.

Sul posto da ieri sono impegnati una dozzina i volontari impegnati nello spegnimento. Le fiamme, partite da una zona coltivata, si sono allargate in zone incolte e boscate limitrofe.  E’ stato impegnato anche l’elicottero della Regione Liguria  che si approvvigiona di acqua da una vasca mobile appositamente montata in località Cornua sopra a Sori data la lontananza del mare e di altre fonti idriche.

In particolare, per quanto concerne i  privati , l'opera del Dottore Commercialista riguarda attività di assistenza e consulenza fiscale, interventi nell'area contrattuale e nell'area economico-finanziaria, nonché assistenza giuridico-commerciale. Nei rapporti con  l'impresa , le prestazioni del Dottore Commercialista devono essere caratterizzate da una crescente specializzazione soprattutto nell'area finanza e controllo, nell'area amministrativo-contabile, nella revisione e nella consulenza di diritto Commerciale e tributario. Del pari rilevanti appaiono gli interventi nel campo delle valutazioni d'azienda e delle operazioni straordinarie. Per quanto concerne gli  Borsa Di Feltro Borsa Di Feltro Borsa Di Feltro Feltro Con Applicazioni In Vera Pelle Per 13 Macbook Notebook Laptop Ultrabook nero Cappuccino
, un qualificato impegno è richiesto nell'ambito dell'attività di controllo a supporto della gestione pubblica. Varie, comunque, le aree di intervento del Dottore Commercialista, tra cui assumono rilievo l'area progetti, l'area amministrativa, l'area finanziaria, l'aria di revisione e l'area formazione. 

Infine, la  tutela dell'interesse pubblico  trova nella categoria il giusto riferimento per le attività relative a consulenze tecniche, civili e penali, in materia economico-aziendale, nonché per le attività di curatore fallimentare, commissario giudiziale e liquidatore. 

Il vergognoso discorso di Tusk all’Onu sui migranti e l’ignavia dei leader europei

Scritto da  Nicola Vallinoto
 Pubblicato: 20 Settembre 2016

Fonte: un.org/ (Getty Image)

“Dovete sapere che oggi l’Unione europea ha un obiettivo molto chiaro: restaurare l’ordine ai suoi confini esterni”(1), così ha esordito perentoriamente Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo, durante il primo summit delle Nazioni Unite dedicato a profughi e migranti(2). E continua: “Ci aspettiamo una riduzione dei flussi migratori verso l’UE. Non ci sarà la ripetizione del 2015 con più di un milione e mezzo di migranti irregolari”. Un discorso da vero statista europeo o piuttosto un discorso degno di un rappresentante dei paesi di Visegrad che al recente vertice di Bratislava hanno ripetuto che non intendono farsi carico della suddivisione dei migranti arrivati nel nostro continente tra tutti i 28 paesi UE? Sembra proprio che Tusk tenga a fare la parte dei paesi di Visegrad. Lui, d’altronde, è polacco.

L’obiettivo dell’UE dovrebbe essere quello di garantire il rispetto dei diritti umani nei confronti di tutti coloro che sono in pericolo e che cercano un rifugio nel nostro continente. Affermare che l’anno scorso abbiamo avuto un milione e mezzo di migranti “irregolari” è del tutto fuorviante e addirittura falso quando sappiamo che molti di loro sono richiedenti asilo e come tali devono essere accolti. Ha un bel coraggio Tusk ad affermare che "di fronte a un problema globale è necessaria una responsabilità condivisa dove nessuno sarà lasciato solo a gestire l’ondata migratoria". Quale esempio può dare l’UE in cui i 28 paesi hanno redistribuito, a distanza di mesi, solo qualche migliaio di profughi di fronte ai 160.000 previsti dal piano della Commissione europea? E che dire dei quattro paesi di Visegrad che non vogliono farsi carico né avere responsabilità in tal senso oppure dell’Ungheria che chiama il suo popolo a un referendum per accettare o meno il piano di redistribuzione.

Di fronte a tutto questo Tusk avrebbe fatto meglio a non intervenire. E se proprio doveva intervenire avrebbe dovuto dire: "se volete gestire i flussi migratori non prendete esempio dall’UE". Il discorso di Tusk impressiona perché non viene pronunciata una sola volta la parola diritto: diritto alla vita, diritto alla migrazione, diritto a trovare rifugio dalle guerre, diritto a ricongiungersi con la propria famiglia. Nel vocabolario di Tusk, che all’Onu rappresenta il Consiglio europeo e non la Polonia, non trova spazio la parola “diritto” bensì assurge a unico valore la parola “denaro” in cambio di “ambienti sicuri” lontani dagli occhi europei dove tenere i profughi in fuga dalla Siria. Tutto ciò è sintomatico del declino europeo. E per non farsi mancare nulla la cooperazione tra la UE e la Turchia in tema di profughi viene presentata da Tusk come un caposaldo della politica europea per le politiche migratorie. Un piano che è stato ritenuto illegale e bocciato da centinaia di associazioni e movimenti che si battono per i diritti di profughi e migranti(3).

Se quella presentata da Tusk alle Nazioni Unite è la politica europea nei confronti dei migranti possiamo star certi che l’UE è destinata a fallire miseramente e a implodere nel giro di pochi anni con il ritorno dei nazionalismi di tutte le risme che prenderanno il potere facendo gioco sulla paura degli europei e completeranno la disgregazione in corso. Di fronte a questo scenario come cittadini europei, organizzati e non, dobbiamo reagire proponendo un New Deal mediterraneo(4) e fermando questi leader che stanno distruggendo il sogno di un’Europa libera e unita. La recente foto dei tre leader di Germania, Francia e Italia davanti alla tomba di Altiero Spinelli fa molta rabbia perché alla prima occasione Renzi, Merkel e Hollande hanno dimostrato di non voler neanche lontanamente avvicinarsi allo spirito di Ventotene. Infatti a Bratislava si sono presentati divisi e senza una visione di lungo periodo. Preferiscono non costruire nulla per il futuro degli europei per paura di perdere le prossime elezioni nazionali. Con il risultato che così facendo le elezioni le perderanno sicuramente.

(1) Speech by President Donald Tusk at the UN summit for refugees and migrants, 19/09/2016
http://www.consilium.europa.eu/en/press/press-releases/2016/09/19-tusk-speech-at-un-summit-for-refugees-and-migrants

(2)  Farfalla 90579 Pochette Avorio

(3) Appello "Senza una politica migratoria umana ed un'Europa federale non c'è futuro"
http://europainmovimento.eu/mobilitazioni/appello-senza-una-politica-migratoria-umana-ed-un-europa-federale-non-c-e-futuro.html

(4) Da Ventotene a Lampedusa: un New deal e una cittadinanza comune del Mediterraneo
http://blog-micromega.blogautore.espresso.repubblica.it/2014/10/06/nicola-vallinoto-da-ventotene-a-lampedusa-un-new-deal-e-una-cittadinanza-comune-del-mediterraneo/

La questione è ben nota agli esperti e la  Electronic Frontier Foundation  mantiene sul proprio sito  un elenco delle stampanti laser che utilizzano questo sistema di sicurezza.

Il sito della EFF spiega anche come  decodificare il codice : basta inquadrarli nell’apposita griglia per scoprire che il documento che incastra la Winner è stato stampato alle 06:20 del mattino dello scorso 9 maggio.

Trenord: treno deragliato a Pioltello (Milano) domenica 23 luglio 2017
Per la tua pubblicità
Canali
Altri siti


Potrebbe interessarti:  http://www.milanotoday.it/cronaca/treno-deragliato-pioltello.html
Seguici su Facebook:  http://www.facebook.com/MilanoToday